venerdì 12 aprile 2013

Ricette della Sardegna: Panadine salsiccia e patate



Ricette della Sardegna
Panadine salsiccia e patate

La panada è una sorta di torta salata tipica della Sardegna, in particolare della zona di Assemini e di Oschiri. La sfoglia (croxu) è a base di farina 00, semola rimacinata e strutto (almeno nel mio caso.. si può anche mettere solo farina 00 e sostituire lo strutto con l'olio). Il ripieno è vario. Molto note sono la panada di anguille e quella di agnello e patate.
Quelle che vi propongo oggi sono tre varianti della panada che incontrano i gusti di tutti (o quasi), in versione monoporzione!

  • panadine salsiccia e patate
  • panadine alle verdure
  • panadine face e pancetta (o guaciale pepato)
Ingredienti per la pasta croxu (circa 16 panadine): 
  • 200 g di farina 00
  • 150 g di semola rimacinata 
  • 90 g di strutto
  • 1 pizzico di sale 
  • acqua tiepida quanto basta
Ingredienti per il ripieno: 
  • 4 patate
  • mezza cipolla 
  • 250 g di salsiccia 
  • pepe
  • sale
  • olio
  • prezzemolo
Far uscire la salsiccia dal budello e farla rosolare 1 minuto in padella. Mettere da parte. 
Tagliare la cipolla e farla rosolare. Poi mettere da parte insieme alla salsiccia.
Tagliare le patate a dadini piccoli piccoli e farle cuocere in padella sino a che non si sono un po' ammorbidite. 
Unire alle patate salsiccia e cipolla. mescolare, salare, pepare e cospargete con un pochino di prezzemolo.
Il ripieno è pronto. 


Per la pasta invece impastate farina e semola con lo strutto e unite acqua tiepida quanto basta per ottenere un impasto elastico (come una pasta brisee). 
Ecco la pasta croxu. 


Ricavate delle sfoglie con la macchinetta tirapasta. Non devono essere nè troppo spesse nè troppo sottili (io ho usato la terza misura su 6).

Ricavate un disco più grande (circa 10 cm di diametro), sollevate i bordi e pizzicateli in modo da formare un cestino. 


Mettere un po' del ripieno dentro e chiudete con un disco di pasta più piccolo (circa 6 cm). Pizzicate bene in modo che rimangano chiuse. 



Bucherellate la superficie delle panadine con la forchetta e cuocete in forno a 180° sino a che i bordi non si dorano leggermente (circa 20 minuti). 






4 commenti:

  1. Ciao,il segreto per chiudere le panadeddas: una volta creata una scodellina con 4 pences di pasta, riempila e metti il tappo facendo coincidere bene il disco inferiore a quello superiore (di 2 cm più piccolino). Una volta saldati i due lembi, pizzica e stira leggermente la pasta verso l'alto e poi piega il piccolo lembo verso l'interno. Ripeti facendo ruotare tra le dita la tua panadedda creando una coroncina che assomiglierà ad un fusillo. Prova a surgelarle e friggerle in olio bollente.

    RispondiElimina
  2. io sono già passata da te e ho visto un paio di idee che sicuramente sperimenterò al più presto!!! grazie

    RispondiElimina

Lasciate un commento se vi fa piacere ^_^

Tutte le immagini e le foto presenti su questo sito mi appartengono.
Se le prendete SIETE PREGATI di citare la fonte!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...