venerdì 29 giugno 2012

Pasta fresca: Strozzapreti con melanzane alla sarda

Pasta fresca
Strozzapreti con melanzane alla sarda

Ingredienti per 3 persone:
Preparare gli strozzapreti. la ricetta la trovate QUI.
Preparare le "Melanzane alla sarda". La ricetta la trovate QUI.
In una padella antiaderente far cuocere per 10 minuti qualche cucchiaio della salsa delle melanzane più mezza tazza di passata di pomodoro.
Unire le melanzane tagliate a cubetti, prezzemolo fresco tritato, sale e peperoncino.
Lessare gli strozzapreti.
Scolare e versare nella padella. Far saltare qualche minuto per insaporire bene il tutto e mantecare con 3 cucchiaini di parmigiano grattugiato.

Un molto rapido e saporito per condire gli strozzapreti con il contorno del pranzo.

Pasta fresca: Strozzapreti fatti in casa


Pasta fresca
Strozzapreti fatti in casa

L'altro giorno avevo bisogno di un pomeriggio di relax dopo una mattinata passata in facoltà a sostenere un esame chilometrico di statistica! Pagine e pagine di numeri mi fondono un po', senza contare il caldo e l'agitazione, per cui mi sono dedicata a una piacevole occupazione e per me anche un po' antistress: IMPASTARE! affondare le mani nella farina e lavorarla con cura per far uscire un impasto bello elastico dà una soddisfazione incredibile e sembra di tornare piccoli e avere tra le mani la plastillina da modellare a piacimento.
Era da un po' che volevo cimentarmi con gli strozzapreti e per essere la prima volta non me la sono cavata male.
Semplicemente farina e acqua ma che bontà che esce fuori!

Ingredienti per 3 persone:
  • 250 g di farina (più altra per lavorare)
  • acqua tiepida q.b.
  • sale
Disporre la farina in una ciotola con in pizzico di sale e unire un pochino di acqua.
Iniziate a impastare unendo altra acqua quanto serve per ottenere un impasto liscio e molto elastico.
Formare una palla e lasciare riposare una decina di minuti.
Tirare le sfoglie non troppo sottili (con la macchinetta ho usato la 2^ misura).
Tagliare delle strisce di 1 cm circa o poco più e dopo essersi infarinati le mani sfregarle tra i palmi in modo che si arrotolino su se stesse.
Tagliare ogni cinque cm circa.
Procedere allo stesso modo sino a terminare l'impasto.
Lessare in acqua bollente salata con un goccio di olio.

giovedì 28 giugno 2012

Dolci al cucchiaio: Cheesecake alle pesche




Dolci al cucchiaio
Cheesecake alle pesche

Ingredienti

Per la base:
  • 250 g di biscotti digestive
  • 100 g di burro
Per la farcia:
  • 300 g di philadelphia
  • 200 ml di panna fresca da montare
  • zucchero q.b.
  • 7 g di gelatina in fogli
  • latte q.b. (circa una tazzina)
Per la copertura alle pesche:
  • 2 pesche mature
  • zucchero di canna q.b.
  • 1 foglio di gelatina
  • il succo di mezzo limone
Per la base sbriciolare finemente i biscotti (Io per fare prima li ho messi nel mixer). Poi unire il burro fuso e mescolare bene.
Foderare uno stampo a cerniera con carta forno e disporre la base di biscotto premendo bene in modo che si compatti. Riporla in freezer per 20 minuti e nel mentre preparare la farcia.

Per la farcia montare la panna zuccherandola quanto basta. Assaggiate perchè dipende dai gusti.
In una ciotola mescolare bene il formaggio con lo zucchero. Anche qui assaggiate, io all'incirca ne ho messi 3 cucchiai.
Unire il formaggio alla panna mescolando dal basso verso l'alto lentamente in modo da non smontare il composto.
Ammollare la gelatina in acqua fredda.
Scaldare un pochino di latte, circa una tazzina.
Strizzare la gelatina e unirla al latte caldo mescolando bene.
Lasciare raffreddare e poi unire alla farcia di formaggio e panna.

Ricoprire la base di biscotti con la farcia e riporre in frigorifero per qualche ora sino a che non diventa bella soda.

A questo punto preparate la copertura di pesche.
Io ho messo le pesche, il limone, lo zucchero di canna q.b. in un bicchiere alto e ho frullato il tutto con il mini pimer. Poi l'ho scaldato in un padellino antiaderente. Una volta caldo ho unito un foglio di gelatina precedentemente ammollato in acqua fredda e strizzato.
Ho lasciato raffreddare la copertura e poi l'ho disposta sulla torta e ho rimesso tutto in frigorifero sino al momento di servire.


Ecco la cheesecake finita!


sabato 23 giugno 2012

Secondi: Zucchine e cipolle ripiene alla ricotta




Secondi
Zucchine e cipolle ripiene alla ricotta

Perchè anche con sto caldo bisognerà pur mangiare e mangiare bene. Serve qualcosa di sfizioso e non troppo laborioso, buono anche da mangiare freddo o appena tiepido e perchè no da preparare in anticipo e da lasciare pronto per la pausa pranzo o al rientro da una bella mattina al mare. Giusto 15 minuti di forno, per ridurre al minimo il cado non richiesto XD , se possibile preparate la sera prima quando un leggero venticello entra dalle finestre di casa e noi stiamo a debita distanza in un'altra stanza, e sono pronte!


Ingredienti:
  • 5 zucchine
  • 2 cipolle
  • 250 g di ricotta
  • 100 g di prosciutto cotto (o mortadella se preferite)
  • sale
  • pepe
  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • prezzemolo tritato
Lessare le zucchine tagliate prima a metà e poi ancora a metà nel senso della lunghezza ogni cilindretto. Giusto 5 minuti, il tempo che si ammorbidisca l'interno.

Eliminare la parte interna con un cucchiaino.
Farla rosolare in padella con un filo di olio in modo che si asciughi un po'.

Nel mixer mettere per primo il prosciutto e tritare. Poi unire l'interno della zucchine, sale, pepe, uovo, parmigiano, prezzemolo tritato. Mescolare il tutto.

tagliare le cipolle a metà e ricavare da ogni metà due barchette.
Foderare una teglia con carta forno, oliare leggermente, disporre le zucchine e le cipolle e riempire con il composto.
Spolverare con il pangrattato e un filo d'olio.
Infornare 15 minuti a 180°. Completare con un minuto di grill.

Partecipo con questa ricetta al contest "Arcobaleno in cucina" di "Cucina che ti passa".

contest arcobaleno in cucina di cucinachetipassa.info

venerdì 22 giugno 2012

Gelati e granite: Sorbetto al melone


Gelati e granite
Sorbetto al melone

Ingredienti per 4:
  • 1 melone
  • vodka
  • succo di mezzo limone se grande
  • 2 cucchiai di miele di acacia
Pulire il melone e tagliarlo a tocchetti.
Spremere mezzo limone (o uno se piccolo).
Frullare il tutto con il frullatore ad immersione insieme al miele e alla vodka (o altro superalcolico che gradite.
Riporre in freezer dentro un contenitore per 2/3 ore.
Poi è pronto da gustare!

L'ideale in una giornata calda come quella di oggi che dite ?


Con questa ricetta partecipo al contest di "Cucina che ti passa" intitolato "Arcobaleno in cucina".

contest arcobaleno in cucina di cucinachetipassa.info

giovedì 21 giugno 2012

Pasta Fresca: Lasagne di crepes





Pasta fresca
Lasagne di crepes

Una versione più rapida da preparare delle lasagne al forno, usando al posto della pasta fresca all'uovo le crepes appena spadellate.

Ingredienti per 12 crepes piccole:
  • 250 ml di latte
  • 2 uova
  • 125 g di farina
  • sale
  • pepe
  • burro
Per il condimento:
Per prima cosa preparare il sugo secondo la ricetta che trovate QUI.
E la besciamella seconda a ricetta che trovate QUI.

Poi in una ciotola versare la farina setacciata, sale e pepe. Mescolando con una frusta unire il latte freddo a filo.
Sbattere leggermente due uova e unire al composto che dovrà risultare bello liscio senza grumi.
Coprite con la pellicola e riporre in frigo per mezzora.


Sporcare un padellino antiaderente con un pochino di butto. Scaldare bene la padella e versare una mestolata di composto delle crepes distribuendo bene il composto in uno strato sottile. Cuocere prima un lato, poi girare e cuocere anche dall'altra.
Terminate le crepes iniziate a assemblare la lasagna.


Un primo strato di sugo+ besciamella , poi crepes, di nuovo sugo+besciamella+parmigiano grattugiato+basilico fresco spezzettato e procedere sino a esaurimento crepes!


Infornare e passare in forno a 200 g 10 minuti.

sabato 16 giugno 2012

Antipasti: Polpette di riso e mozzarella


Antipasti
Polpette di riso e mozzarella

Ho preparato queste polpettine con l'avanzo del riso rosso al pomodoro che ho fatto per pranzo. quindi segno più o meno le dosi per una trentina di polpettine.

Ingredienti:
  • 150 g di riso
  • un quarto di cipolla
  • olio
  • basilico fresco tagliuzzato
  • passata di pomodoro q.b.
  • una punta di concentrato di pomodoro
  • un quarto di dado
  • acqua q.b.
  • 1 uovo
  • 1 mozzarella
  • pangrattato q.b.
  • olio per friggere
Tritare la cipolla e farla rosolare con un po' di olio. Unire poi il riso e farlo tostare qualche minuto. Unire passata di pomodoro (a piacere a seconda di quanto lo volete rosso), il concentrato, il dado e un po' di acqua. Procedere nella cottura del risotto unendo altra acqua quando necessario.
Una volta pronto unire il basilico e poi lasciare raffreddare.
Una volta freddo unire un uovo (se fate meno riso mettete solo il tuorlo se no diventa troppo mollo e non si riesce a lavorarlo) e la mozzarella a cubetti. Formare delle palline e passarle nel pangrattato.
Scaldare l'olio e friggerle in immersione poco per volta. Sgocciolare sulla carta assorbente e salare.


mercoledì 13 giugno 2012

Pasta Fresca: Ravioli ricotta e finocchietto con pomodorini e balsamico





Pasta fresca
Ravioli ricotta e finocchietto con pomodorini e balsamico

Ricetta proposta da Marco lo scorso sabato. Dopo un bel pomeriggio di mare ci siamo fermati sulla strada del rientro a prendere l'occorrente e una volta a casa ci siamo dati alla preparazione della cena succulenta.
Ravioli semplici e saporiti con un condimento avvolgente a base di pomodori freschi maturi, burro e aceto balsamico.

Ingredienti per i ravioli per 4 porzioni:
  • 200 g di farina
  • 2 uova
  • acqua q.b.
  • sale q.b.
  • 300 g di ricotta vaccina
  • 1 uovo
  • finocchietto fresco
  • sale e pepe
  • parmigiano grattugiato
Per il condimento:
  • 2 pomodori freschi maturi
  • 50 g di burro
  • aceto balsamico q.b.
  • pepe
  • prezzemolo fresco tritato
Disporre la farina a fontana e al centro rompere le uova e un pizzico di sale.
Iniziare a impastare e unite un pochino di acqua per raggiungere la consistenza adatta a stendere la pasta.
Stendere le sfoglie di pasta fresca con la macchinetta sino alla penultima misura. Sfoglia sottile ma non troppo per non rompersi.
Per il ripieno mescolare in una ciotola la ricotta, un uovo, qualche cucchiaino di parmigiano ( a vostro gusto), finocchietto fresco tritato, sale e pepe.
Io ho usato lo stampino per ravioli perchè adoro quando escono tutti uguali. Quindi ho poggiato sopra la sfoglia, un cucchiaino di ripieno in ognuno e ho richiuso lo stampo.



Per il condimento Fate sciogliere in una padella antiaderente (abbastanza grande dato che dopo dovrete saltarci anche i ravioli) il burro con un cucchiaino di aceto balsamico.
Poi unire i pomodori tagliati a cubetti piccoli e far saltare qualche minuto unendo altro aceto secondo i vostri gusti. come la salsina diventa più cremosa spegnete il fuoco. Aggiustare di sale e pepe e unire il prezzemolo fresco tritato.

Lessare i ravioli in acqua salata e una volta scolati versateli nella padella e fateli saltare insieme al condimento in modo che prendano bene sapore.
Servire caldi con una grattata di parmigiano!


lunedì 11 giugno 2012

Secondi: Pollo all'uovo e limone



Secondi
Pollo all'uovo e limone

Adoro questo pollo! Quando ero piccola mamma in genere preparava in questo modo i cosciotti di pollo ed era uno dei pochi modi in cui riusciva a farmeli mangiare. Non andavo pazza per la carne e nemmeno per gelati e cioccolato. Niente pesce. Tempi biblici per mangiare qualunque cosa. Un'ora per una merendina. Era un incubo per me ma sicuramente anche per gli altri.
Da piccola quando mamma mi prendeva le ovette di cioccolato con sorpresa mi diceva "prima mangi il cioccolato e solo dopo per premio avrai la sorpresina". D'estate quando ai giardinetti gli altri stressavano le mamme per avere il gelato la mia invece stressava me per farmelo mangiare! In generale non mangiavo molto. E con una lentezza unica.
Poi un giorno come presa da un'illuminazione (non so nemmeno come sia successo) metto piede alla stazione di Bologna per far visita a mio zio e per la prima volta i miei mi hanno sentita chiedere un bel panino con la mortadella! eh si il treno doveva avermi messo fame e l'aria dell'Emilia-Romagna mi aveva fatta rinsavire! Mi ricordo che durante quella vacanza mangiai un sacco di cose buonissime, molto più rapidamente e senza troppe storie e da allora sono decisamente migliorata visto che ora un un blog di cucina e mi diletto non solo a preparare le pietanze ma anche a gustarle XD
Ma tornando alla ricetta di oggi. ho sostituito i cosciotti di pollo con il petto di pollo a cubetti che viene avvolto da una cremina saporita di uovo e limone. Una vera delizia. Eccovi la ricetta...

Ingredienti:
  • 600 g di petto di pollo tagliato a cubetti
  • 1 cipolla tritata
  • 1 dado
  • succo di mezzo limone
  • 1 uovo
  • acqua
  • prezzemolo
  • fecola q.b.
  • olio q.b.

Tritare una cipolla e farla rosolare con un po' di olio in una padella antiaderente.
Passare il pollo nella fecola e poi buttarlo in padella insieme alla cipolla. Farlo rosolare bene.
Poi unire un dado disciolto in una tazzina di acqua e far cuocere 5 minuti.
Unire l'uovo leggermente sbattuto e il succo di mezzo limone (o anche uno intero... vedete voi a seconda di quanto succo esce). Far rapprendere un po' la salsina e spolverare con il prezzemolo fresco tritato.

sabato 9 giugno 2012

Primi: Pasta alle olive



Primi
Pasta alle olive

Un primo veloce e profumato con una nota estiva e di pizzaiola (data dall'origano). Ecco il mio pranzo di ieri! Usando le poche cose che avevo nel frigo è uscita una vera delizia ^_^

Ingredienti per 4 persone:
  • 320 g di pasta che più vi piace (io ho messo penne rigate)
  • olive nere
  • 2 spicchi di aglio
  • 1 cipolla piccola
  • origano
  • olio evo
  • passata di pomodoro (1 bicchiere)
  • una noce di burro
  • sale
  • peperoncino
Per prima cosa far rosolare l'aglio tagliato a metà in un po' di olio evo. Spegnere il fuoco e unire dell'origano secco all'olio lasciandolo in infusione in modo che prenda sapore.
Tagliare la cipolla a fettine sottili.
Accendere il fuoco e far rosolare la cipolla. Poi farla stufare per bene unendo un goccio di acqua.
Una volta pronta togliere gli spicchi di aglio e unire le olive tagliate a fettine e la passata di pomodoro, sale e peperoncino e un altro filo di olio. Lasciare cuocere 7/8 minuti sino a che la salsa non tira un po'.
Spegnere il fuoco e unite una noce di burro. Lasciate sciogliere con il solo calore del sugo.

Lessare la pasta, scolare (lasciando però un pochino di acqua di cottura e versare nella padella del condimento. Far saltare due minuti in modo che la salsa si aggrappi per bene alle penne.

venerdì 8 giugno 2012

Dolci al cucchiaio: Panna cotta al mirtillo


Dolci
Panna cotta al mirtillo

Ingredienti per 4 porzioni:
  • 200 ml di panna
  • 60 ml di latte
  • 2 fogli di gelatina
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 60 ml di sciroppo di mirtillo
Ammollare i fogli di gelatina in acqua fredda.
Scaldare la panna insieme al latte e allo zucchero. Una volta caldo unire lo sciroppo di mirtillo e mescolare.
Strizzare i fogli di gelatina e unire al composto mescolando bene.
Versare in quattro stampini (io ho usato quelli in silicone) e riporre in frigorifero per qualche ora sino a che non sono bene addensati.
Sformare e servire!

martedì 5 giugno 2012

Riso e risotti: La mia insalata di riso



Riso e risotti
La mia Insalata di riso


Ingredienti per 4 persone:
  • 300 g di riso parboiled
  • 1 scatoletta di tonno all'olio evo
  • 4 wurstel piccoli
  • dadini di dolcesardo (o altro formaggio che vi piace)
  • olive nere o verdi
  • pomodori maturi (possibilmente asprini)
  • uovo sodo (se vi piace)
  • prezzemolo (se vi piace)
Se volete anche l'uovo sodo mettetelo a cuocere in un pentolino di acqua fredda e una volta arrivata a bollore cuocere per 10 minuti. Sfreddarlo sotto un getto di acqua fredda, sgusciarlo e tagliare a pezzetti.

Tagliare il formaggio a dadini, i wurstel, sbriciolare il tonno, tagliare i pomodori e le olive.

Cuocere il riso e scolare. Versare il riso in un recipiente insieme al condimento e al prezzemolo e mescolare. Far raffreddare e servire se vi piace con della maionese.

lunedì 4 giugno 2012

Weekend di relax tra mare, acquisti e Bosa!

Ogni tanto ci vuole, giusto per staccare e rilassarsi un po' in compagnia.
Davanti a me un'estate carica di esami e dunque tanto ma tanto studio... cercherò almeno di studiare in spiaggia visto che ce l'ho a due passi da casa giustoo per prendere un po' di colore e togliermi questo colorito palliduccio e poco sano XD
Intanto con Marco questo fine settimana ci siamo fatti la Sardegna coast to coast, ovvero Cagliari-Porto Torres (per la precisione Platamona) e poi Porto Torres-Sassari-Bosa-Cagliari al rientro per un totale di circa 7 /8 ore di auto! Il resto del tempo spiaggia, ringrazio il tempo che è stato moltooo clemente e ci ha donato un po' di tepore, sosta per acquisti a Sassari e splendida gita a Bosa, molto colorata, caratteristica e caldaaaa!
Bosa mi è piaciuta davvero molto.
Una lunga serie di curve, passando in mezzo alla campagna verde e ricca di mucche e balle di fieno, ed ecco che, adagiato nella valle, spunta un bellissimo paese con tutte le case colorate arroccate sul colle Serravalle e in cima il vecchio castello medioevale dei Malaspina.



Ma la cosa che più mi ha colpita appena arrivata è stata il fiume Temo, unico fiume navigabile della Sardegna, che passa in mezzo al paese con una bellissima passeggiata lungo-fiume!



Siamo arrivati all'ora di pranzo, un caldo micidiale e il cielo di un celeste intenso. Parcheggiata la macchina abbiamo fatto un giro a piedi per Bosa salendo sino al castello (dove siamo arrivati boccheggiando dopo lunghe salite e una gran quantità di gradini) e abbiamo fatto il giro all'interno da bravi turisti. Bellissimo!



Dalla cinta di mura (già caratteristica di per sé) si gode di uno splendido panorama. Il torrione maestro è molto simile alle Torri cagliaritane: la torre dell'Elefante e la Torre di San Pancrazio, fatte costruire dai pisani dall'architetto Giovanni Capula.


Nel castello si trova una chiesetta intitolata nell'800 a Nostra Signora de Sos Regnos Altos al cui interno sono stati rinvenuti degli affreschi risalenti al '300.


Terminato il giro del castello siamo tornati verso la macchina, questa volta molto meno faticosa dato che era tutto in discesa e ci siamo diretti verso Bosa marina, la frazione balneare di Bosa.


E infine rientro a casa fermandosi però a Quartu (dove abito) per un rinfrescante gelato pistacchio e ciliegia nella gelateria quartese che fa i gelati più buoni del mondo (chi è della zona sa a chi mi sto riferendo!)
Bel weekend ^_^
Detto questo se vi capita di passare per la Sardegna penso proprio che dovreste visitare Bosa (ahaha sembro la proloco!).

Un bacio a tutti e spero di non avervi annoiato con tutte queste foto ^_^

Tutte le immagini e le foto presenti su questo sito mi appartengono.
Se le prendete SIETE PREGATI di citare la fonte!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...