mercoledì 29 febbraio 2012

Secondi: Pollo all'ananas





Secondi

Pollo all'ananas

Qualche settimana sono andata con Marco al ristorante cinese e per cambiare un po' abbiamo preso il pollo all'ananas. Buonissimo. Così mi è venuta voglia di provare a farlo in casa e oggi vi propongo la mia versione... quasi quasi non ha nulla da invidiare a quello cinese vero. La carne sono riuscita a renderla molto tenera grazie a una marinatura classica (cinese ovviamente) con salsa di soia, aceto (in teoria ci vorrebbe quello di riso ma non lo avevo e ho usato quello bianco) e zenzero fresco (rigorosamente) grattugiato. La salsina è perfetta, leggermente gelatinosa e dolciastra.
Fatemi sapere che ne pensate ^_^

Ingredienti:
  • 600 g di petto di pollo
  • 1 scatola di ananas sciroppato
  • 1 cipolla piccola
  • olio di semi q.b. per scottare il pollo
  • farina q.b. per infarinare il pollo
  • salsa di soia (in tutto 6 cucchiai)
  • zenzero fresco
  • aceto di riso (1 cucchiaio), se non lo avete va bene anche quello di vino
  • pepe
  • fecola di patate o maizena (1 cucchiaino colmo)...fa da addensante nella salsa
  • dado o sale
Battere le fette di pollo e eliminare eventuali parti grasse. Tagliarle a pezzetti e far marinare per almeno mezzora con 3 cucchiai di salsa di soia, 1 cucchiaino di zenzero tritato e 1 cucchiaio di aceto di riso.
Lasciare riposare.

In padella far soffriggere la cipolla con dell'olio di semi e mettere da parte.

Infarinare leggermente i tocchetti di pollo e farli rosolare in padella (poco per volta). Unire poi la cipolla, l'ananas tagliata a pezzetti (io ho usato 8 fette), mezzo bicchiere di acqua, mezzo dado (o sale), pepe, 3 cucchiai di salsa di soia e tanto sciroppo di ananas quanto vi piace. Assaggiate e vedete quanto volete che sia dolce. Ed infine unite fecola di patate, circa un cucchiaino, per addensare la salsa e dare la classica consistenza gelatinosa della salse cinesi.
Far cuocere per 5 minuti, o comunque sino a che la salsa non si rapprende!




martedì 28 febbraio 2012

Zuppe e minestre: Minestra di patate


Zuppe e minestre
Minestra di patate

Voglia di minestra e questa che ho trovato su un vecchio numero di Cucina Moderna è stata una gradevole rivelazione, con qualche piccola modifica, diversa dal solito, ma molto saporita e super veloce da preparare! Certo la foto non rende un granchè ma vi assicuro che è buona XD

Ingredienti per 4 persone:
  • 2 patate medie
  • 1 litro di brodo
  • 2 tuorli
  • 4 cucchiai di latte
  • 50 g di emmental
  • 3 cucchiai di philadelphia
  • pepe
  • erba cipollina
Grattugiare le patate con la grattugia a fori grossi. Far bollire il brodo e cuocere le patate all'interno per 8 minuti.
Sbattere i 2 tuorli con il latte, erbe cipollina e una grattata di pepe. Unire il composto alla minestra e cuocere per altri 4 minuti mescolando continuamente.
A fine cottura unire l'emmental grattugiato e il philadelphia.
Servire calda accompagnata con dei crostini.

lunedì 27 febbraio 2012

Secondi: Involtini con pancetta e contorno di piselli




Secondi
Involtini con pancetta e contorno di piselli

Ingredienti:
  • 500 g di petto di pollo
  • 1 etto di pancetta tesa
  • dolcesardo o altro formaggio morbido
  • rosmarino
  • 400 g piselli
  • 1 cipolla
  • 1 dado
Battere le fette di carne. Spolverare con rosmarino secco e mettere su ogni fetta qualche pezzo di formaggio morbido (tipo dolcesardo), ma se non ne avete va bene anche una sottiletta. Arrotolare la fetta di pollo e avvolgerla nella fetta di pancetta tesa. Chiudere con dello spago da cucina.


Tritare finemente una cipolla e farla rosolare in padella con dell'olio evo. Far rosolare anche gli involtini , ma velocemente dato che cuoceranno anche dopo.
Unire i piselli surgelati, un po' di acqua e 1 dado.
Cuocere con il coperchio per 10-15 minuti. Proseguite la cottura se necessario.

domenica 26 febbraio 2012

Dolci: Ravioli dolci fritti





Dolci
Ravioli dolci fritti

Altra ricetta di Carnevale, i Ravioli Dolci, rigorosamente fritti, da fare in gran quantità perchè sono talmente buoni che finiscono subito!
La pasta è come una normale pasta all'uovo leggermente zuccherata e per la farcia potete sbizzarrirvi a vostro piacimento. Io vi propongo qui due varianti:
  1. Ravioli dolci alla ricotta e cioccolato
  2. Ravioli dolci alla marmellata (per me fragole)

Ingredienti per la pasta:
  • 500 g di farina
  • 2 uova
  • 50 g di burro
  • 50 g di zucchero
  • latte quanto basta
Per la farcia:
  • 250 g di ricotta
  • 100 g di philadelphia
  • la scorza di un limone
  • la scorza di un'arancia
  • cannella
  • 1 uovo
  • 6 cucchiai di zucchero a velo
  • 2 manciate di gocce di cioccolato fondente
Oppure:
  • Marmellata del vostro gusto preferito
E infine:
  • olio di arachide o girasole
  • zucchero a velo per spolverare
  • e stampini per ravioli se volete farli tutti uguali (nella foto quelli a mezzaluna sono alla ricotta, quelli quadrati invece sono alla marmellata)
Disporre la farina a fontana. Rompere al centro due uova, unire il burro fuso e lo zucchero e iniziare a impastare. Poi unire tanto latte quanto basta per ottenere un impasto liscio e omogeneo.
Stendere delle sfoglie sottili (se usate la macchina per la pasta la penultima misura è perfetta).

Per la farcia mescolare in una ciotola la ricotta, il philadelphia, lo zucchero a velo, la scorza di arancia e limone, la cannella e l'uovo. Per ultime unite le gocce di cioccolato. E' pronto.
Ora potete procedere a fare i ravioli. Un po' di ripieno e poi richiudere lo stampo.
Se usate gli stampini chiuderanno bene con la sola umidità della pasta, se no spennellate i bordi con l'albume di un uovo e premete.

Se li riempite di marmellata il procedimento è lo stesso.



Scaldare abbondante olio e immergere i ravioli facendoli dorare bene. Fateli sgocciolare su carta assorbente.


Servire cosparsi di zucchero a velo.

Buon Carnevale a tutti!

sabato 25 febbraio 2012

Salse: Salsa cinese agrodolce


Salse
Salsa cinese agrodolce

Ottima da accompagnare agli involtini primavera, ravioli al vapore, nuvole di drago o wanton fritti ma anche nel riso o al posto del ketchup sulle patatine fritte.

Ingredienti per due ciotoline cinesi (come quelle in foto):
  • 1/3 di tazza di aceto bianco
  • 1 tazza di acqua
  • 6 cucchiai di passata di pomodoro
  • 1 cucchiaino di maizena (che fa da addensante)
  • 6 cucchiai di zucchero di canna
  • 1 cucchiaino di salsa di soia
Porre tutto sul fuoco e portare in ebollizione. Continuare a mescolare sino a che la salsa non sembra addensarsi e lasciare raffreddare.
E' una preparazione molto semplice. Ovviamente fate la prova assaggio perchè a seconda dei vostri gusti potete aggiungere aceto o zucchero.

venerdì 24 febbraio 2012

Gnocchi: Gnocchi di patate e pomodoro


Gnocchi
Gnocchi di patate e pomodoro

Gli gnocchi di patate sono uno dei miei primi piatti preferiti e ne mangerei a volontà. L'altra mattina non sapevo cosa preparare per pranzo e mi e' venuto in mente di provare gli gnocchi in una variante, con dentro il pomodoro per farli diventare rossi... o almeno arancioni XD

Ingredienti:
  • 400 g di patate
  • 1 tuorlo d'uovo
  • 350 g di farina (o anche più se l'impasto non fosse ancora bello maneggiabile)
  • sale
  • prezzemolo
  • concentrato di pomodoro (2 cucchiaini)
  • burro, salvia, pepe, parmigiano per condire
Lessare le patate a pezzi. Passarle nello schiacciapatate. Disporle su un piano e lavorare insieme al tuorlo, la farina e un pizzico di sale. Unire poi il prezzemolo e il concentrato di pomodoro e lavorare bene. Formare un panetto.
Tagliare un pezzo dal panetto, formare un cilindretto e tagliarlo a tocchetti. Ovviamente per lavorare aiutarsi con la farina. Procedere in questo modo sino a finire l'impasto.
Io li ho preparati verso metà mattina, per cui per non farli appiccicare li ho messi in una teglia con carta forno e farina e li ho messi nel freezer sino all'ora di pranzo. Ma li fate poco prima non c'è bisogno.

Lessare gli gnocchi in abbondante acqua salata e appena vengono a galla sono pronti. Condire con burro fuso, salvia, una spruzzata di pepe e parmigiano grattugiato.

giovedì 23 febbraio 2012

Dolci al cucchiaio: Panna cotta al caffè


Dolci al cucchiaio
Panna cotta al caffè

Ingredienti per 12 piccoli sfizi o 6 più grandi:
  • 400 ml di panna da cucina
  • 120 ml di latte
  • 150 g di zucchero semolato
  • 6 cucchiaini di caffè solubile
  • 4 fogli di gelatina (8 g circa)
Mettere in ammollo in acqua fredda i fogli di gelatina.
In un pentolino antiaderente far scaldare panna, latte e zucchero. Una volta arrivato a bollore spegnere il fuoco e versare il caffè solubile (io sei cucchiaini ma dipende dai gusti) e mescolare bene.
Strizzare la gelatina, unire al composto caldo in modo che si sciolga e versare il composto negli stampi (io di silicone).
Far raffreddare in frigorifero per almeno 3 ore. Sformare e servire decorando a piacere (nella foto la panna cotta e spolverata con il cacao amaro che da un tocco in più!).

lunedì 20 febbraio 2012

Primi: Tagliatelle zucchine e gamberetti


Primi
Tagliatelle zucchine e gamberetti

Ingredienti:
  • 320 g di tagliatelle
  • 2 zucchine
  • 300 g di gamberetti surgelati
  • 80 g di philadelphia
  • pepe
  • prezzemolo
Tagliare le zucchine a pezzetti e farle rosolare in padella l'olio evo. Lessare i gamberetti e aggiungerli alle zucchine. Farli saltare qualche minuto e poi aggiungere il philadelphia, il pepe e il prezzemolo sino e mescolare sino a ottenere una consistenza cremosa.
Lessare le tagliatelle e condire con le zucchine e gamberetti.

domenica 19 febbraio 2012

Muffin: Brownies alla frutta secca


Muffin
Brownies alla frutta secca

Ingredienti:
  • 80 g di cioccolato fondente
  • 80 g di burro
  • 120 g di zucchero di canna
  • 3 uova
  • 50 g di farina
  • 30 g di cacao amaro
  • 2 cucchiaini di lievito
  • 40 g di zucchero bianco
  • 80 g di philadelphia
  • 1 manciata di nocciole sgusciate
  • 1 manciata di noci sgusciate
  • 1 cucchiaio di pinoli
In una casseruola far sciogliere il burro insieme allo zucchero di canna. Spegnere poi il fuoco e unire il cioccolato spezzettato e mescolare sino a che non si scioglie completamente.
Lasciare raffreddare.
In una ciotola mescolare le uova con il composto al cioccolato, la farina, il lievito, e il cacao. Amalgamare il tutto. A parte lavorare il philadelphia con lo zucchero bianco sino a che non assume una consistenza di una crema.
Incorporare al resto.
Sbriciolare pinoli, noci e nocciole e unire all'impasto dei brownies. Versare in una tortiera foderata di carta forno e far cuocere per 30 minuti a 180°.
Lasciare raffreddare e tagliare a quadrotti.

Dolci al cucchiaio: Panna cotta al Bacio (con il BIMBY)




Dolci al cucchiaio
Panna cotta al Bacio (con il BIMBY)

Marco ieri mattina ha portato a casa mia il Bimby che non avevo ancora provato. Per la cena con gli amici del sabato sera ha preparato una panna cotta al cioccolato con la granella di nocciole: una libidine per il palato e il miglior dolce che abbia mai preparato *.*
Ovviamente vi posto la ricetta di questa delizia preparata con il Bimby. Se volete farla normalmente seguite il normale procedimento della Panna cotta al Cioccolato e unite la granella di nocciole!

Ingredienti per 12 porzioni:
  • 14 g di gelatina in fogli
  • 25o g di latte
  • 400 g di panna da cucina (per inteso quella che si usa per condire anche la pasta visto che è una domanda frequente)
  • 150 g di zucchero
  • 1 bustina di vanillina
  • rum a piacere
  • 100 g di cioccolato fondente di buona qualità
  • 80 g di nocciole già sgusciate (o qualcosa in meno se ne mangiate qualcuna durante la preparazione XD)
Ammollare i fogli di gelatina in acqua fredda e tenere da parte.

Mettete 100 g di cioccolato fondente tagliato a quadrotti nel boccale e tritare 15 secondi velocità 8, in modo che assuma una consistenza molto fine.
Versate nel boccale del Bimby la panna, lo zucchero, il latte e la vanillina e cuocere 6 minuti a 80° velocità 3.
Nel frattempo che la panna cotta cuoce prendete le nocciole e sbriciolatele grossolanamente con un batticarne o come vi viene meglio e tenete da parte.
Una volta terminata la cottura strizzate i fogli di gelatina e unirli al composto insieme al rum.
Amalgamare 10 secondi velocità 3.
Disporre negli stampi un po' di granella di nocciole sul fondo e poi ricoprire con il composto.
Marco ha usato uno stampo in silicone da 12 porzioni non troppo grandi e la dose è uscita giusta giusta. Se usate stampi più grandi ovviamente avrete meno porzioni.



Lasciare raffreddare un poco fuori dal frigo (una decina di minuti) e poi riporre in frigorifero almeno 3 ore (ma qualcosa in più non gli fa certo male).
Sformate e servite queste piccole delizie ^_^

venerdì 17 febbraio 2012

Dolci: Castagnole



Dolci
Castagnole

Ormai carnevale sta finendo e ancora non mi sono data da fare con i dolci carnevalschi, terribilmente buoni e fritti! così ho rimediato subito con le Castagnole che sono rapidissime da fare, senza lievito di birra, così posso mangiarle anche io. Sono delle palline fritte dall'interno soffice tipiche dell'Emilia Romagna.

Ingredienti per circa 30 castagnole:
  • 40 g di burro
  • 200 g di farina più altra per lavorare
  • 2 uova
  • 1 bustina di vanillina
  • la scorza di un limone
  • mezza bustina di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • 2 cucchiai di liquore anice (io non l'avevo e ho usato rum)
  • 50 g di zucchero
  • zucchero a velo per cospargere
  • olio di arachidi per friggere
Lavorare la farina, il burro morbido, lo zucchero, la vanillina, il sale, il lievito e le uova. Mescolare bene il tutto sino a ottenere un impasto morbido e omogeneo. Su un piano da lavoro spolverare un po' di farina dato che l'impasto può risultare un pochino appiccicoso. Formare una trentina di palline e friggerle in abbondante olio caldo. Farle dorare bene, sgocciolare su carta da cucina e poi servire cosparse con lo zucchero a velo.

giovedì 16 febbraio 2012

Secondi: Spezzatino di tonno di Carloforte



Secondi
Spezzatino di tonno di Carloforte

Andiamo a aumentare piano piano la sezione dei piatti di pesce. Vi propongo uno spezzatino o stufato con il tonno fresco e le patate che avevo mangiato con i miei genitori e i miei zii sull'isola di San Pietro a Carloforte! Carloforte è un paese molto bello e caratteristico, in cui si respira ancora l'aria dei vecchi rioni stile ligure. Arrivando al porticciolo con il traghetto si ha di fronte un colorato paese, poi bellissime spiagge e panorami sul mare. Cibo ottimo: il Casc-Cà (che deriva dal cus cus tunisino), la facussa, la farinata, e i deliziosi piatti di tonno, alimento forte.
Nel blog trovate altre ricette Carlofortine come: Spaghetti con la buzzonaglia, Malloreddus alla Carlofortina e la Farinata di ceci.
Ahaha sembra di essere la ProLoco!
In ogni caso vi allego anche un paio di foto di Carloforte oltre che quelle del piatto... se vi dovesse capitare andateci..magari anche per il Girotonno, una manifestazione gastronomica e culturale che si tiene tra maggio e giugno sull'isola, nel periodo appunto della mattanza dei tonni. Partecipano diversi paesi del mediterraneo portando la loro cucina tipica.




Ingredienti:
  • 1 fetta di tonno fresco da circa 600 g
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 1 spicchio di aglio
  • passata di pomodoro (anche quella a pezzi)
  • 4 patate
  • prezzemolo
  • olio evo
  • sale

Tritare la cipolla e la carota e tagliare lo spicchio di aglio a metà. Far rosolare bene con un po' di olio. Io ho usato direttamente la pentola a pressione.
Tagliare la fetta di tonno a cubetti e unire al soffritto.





Far rosolare. Unire poi un po' di passata di pomodoro (dipende da quanto lo volete "sugoso") e mezzo bicchiere di acqua. Salare e chiudere la pentola a pressione. Cuocere per 10 minuti.

Pelare le patate e tagliarle e pezzi.
Aprire la pentola a pressione, se serve unire un po' di acqua e poi le patate e cuocere per altri 5 minuti.
A fine cottura abbondante prezzemolo fresco tritato!

Ecco qualche foto delle spiaggie:




martedì 14 febbraio 2012

Biscotti: Cookies di Carla



Biscotti
Cookies di Carla

E l'amica Carla colpisce ancora! La scorsa settimana come pausa dallo studio io, Carla e Ilaria ci siamo date a un bel pomeriggio di chiacchiere tra amiche e ci voleva proprio... ma si sa che si chiacchiera meglio con una bella tazza di the caldo e con qualcosa da sgranocchiare. Così Carla ha portato il foglietto volante con la sua ricetta dei Cookies e una bella tavoletta di buon cioccolato. Tempo mezzora tra preparare e cuocere i biscotti, aiutate dalla temperatura polare che c'era fuori in balcone (che ci ha fatto sfreddare i biscotti in tempo record) la nostra merenda era servita.
Con questa dose escono tra 15 e 20 biscotti, dipende da quando li fate grandi!

Ingredienti:
  • 100 g di burro
  • 90 g di zucchero a velo vanigliato
  • 1 uovo
  • 130 g di farina
  • un pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di lievito
  • cioccolato fondente al 70% ...una tavoletta da 100 g (noi ci siamo mangiate due quadratini durante la preparazione)
Lavorare il burro fuso con lo zucchero vanigliato. Unire l'uovo. Poi la farina, il sale e un cucchiaino di lievito. Far riposare l'impasto mezzora in modo che sia più facile da maneggiare. (Noi abbiamo aspettato solo 5 minuti perchè c'era abbastanza freddo in cucina e ci ha mezzo meno a rapprendere).
Tagliare la tavoletta di cioccolato a pezzetti.
Foderare una teglia di carta forno. Formare con l'impasto 15-20 palline e appiattirle con le dita. Disporre il cioccolato sopra. Se preferite (anche per comodità) potete usare le gocce di cioccolato ma secondo me sono più belli così rustici e con i pezzetti di cioccolato belli evidenti!


Infornare per 8-10 minuti a 180°.


Lasciate raffreddare e.... pronti !

lunedì 13 febbraio 2012

Primi: Rosette alla zucca



Primi
Rosette alla zucca

Ingredienti:
  • 250 g di sfoglie di pasta fresca all'uovo
  • 1 kg di zucca pulita
  • 200 g di stracchino
  • 1 cipolla piccola
  • olio
  • sale
  • pepe
  • burro q.b.
  • passata di pomodoro
  • 1 costa di sedano, 1 carota e 1 cipolla (o se non avete tempo va bene il soffritto già pronto)
Sbucciare la zucca e tagliarla a quadretti. Farla cuocere in pentola a pressione nel cestello per 7 minuti da quando inizia a fischiare. Oppure cuocerla in acqua bollente.
Scolare la zucca e strizzarla. In una padella far rosolare la cipolla tritata finemente con un po' di olio. Unire la zucca e farla rosolare bene.
Schiacciare la zucca con la forchetta e poi unire lo stracchino e mescolare bene. Salare e pepare.

Far sbollentare la pasta all'uovo nell'acqua calda per tre minuti a sfoglia.
Spalmare del burro fuso su ogni sfoglia. Tagliare ogni sfoglia a metà nel senso della lunghezza e disporre in modo uguale il ripieno.


Piegare a metà e arrotolare.

Far rosolare il soffritto con dell'olio in una pentola e unire 400 g di passata di pomodoro. Cuocere per 15 minuti.
Foderare una teglia di carta forno. Versare uno strato di sugo e poi disporre le rosette in piedi e ricoprire di sugo.


Infornare per 20 minuti a 200°.



domenica 12 febbraio 2012

Contorni: Bastoncini di zucchine al parmigiano


Contorni
Bastoncini di zucchine al parmigiano

Altra ricetta presa dal numero del mese di Cucina Moderna, un modo nuovo, semplice e veloce per presentare un contorno di zucchine.

Ingredienti:
  • 4/5 zucchine
  • burro
  • 4 foglie di salvia
  • pepe
  • 2 spicchi di aglio
  • parmigiano grattugiato
Lavare le zucchine e tagliarle a bastoncini. Far sciogliere una noce di burro (circa 30 g) in una padella antiaderente insieme a due spicchi di aglio tagliati metà e le foglie di salvia.
Unire poi le zucchine a far cuocere a fuoco medio per circa 10 minuti. Aggiustare di sale e pepe. A fine cottura spolverare con tre cucchiai di parmigiano grattugiato e mescolare bene.

giovedì 9 febbraio 2012

Che gioia un premio ^_^ e anche uno per voi!

Stamattina apro il blog e scopro di aver ricevuto un premio davvero inaspettato da "Zia in cucina" una foodblogger che mi ha nominato per il premio The Versatile Blogger *_* Che gioia! E' stata davvero carina a pensare al mio blog! Passate a dare un'occhiata alle sue ricette!





Adesso come vuole il premio devo elencare 7 mie caratteristiche e nominare altri 15 blog che penso siano interessanti e carini!

Di me posso dirvi che:
  1. Sono una studentessa della facoltà di Psicologia di Cagliari e precisamente sto facendo la Magistrale nel campo dello Sviluppo e della Clinica.. ambito che adoro!
  2. Sono abbastanza occupata con lo studio ma cucinare è una mia grande passione, per cui non appena ho un attimo libero vado ai fornelli per preparare pranzi e cene per la famiglia (mamma e papà) e quando c'è per il mio ragazzo. Sono le mie cavie e sembrano apprezzare sempre. Peraltro è stata la mia mamma a insegnarmi a cucinare!
  3. I miei esperimenti in cucina sono iniziati quando ero abbastanza piccola e non tutti sono ben riusciti.. una volta quando avevo dieci anni ho tentato di fare dei pancakes al microonde (ancora non so il motivo) e mentre ero in camera a chiacchierare con due mie amiche è arrivato un gran fumo! Risultato: pancakes carbonizzati con tanto di pirofila XD
  4. Adoro i dolci, anche se da piccola ero più una da cose salate ora ho recuperato il tempo perso!
  5. Ho un bassotto, Oscar, che adoro... e che è un gran mangione
  6. Mi piace il caldo, l'estate, il mare e il campeggio!
  7. Il mio blog è nato per condividere le ricette che faccio e per averle ben organizzate e sempre a portata di mano.. niente più foglietti volanti XD E devo dire che mi sta dando molta soddisfazione !
I blog che voglio proporre sono:

mercoledì 8 febbraio 2012

Primi: Polenta con sugo di salsiccia


Primi
Polenta con sugo di salsiccia

Che gran freddo questi giorni.. in più ci si mette pure la pioggia e il vento a rendere l'aria ancora più frizzantina! Un piatto che sicuramente riscalda per bene lo stomaco è la polenta che vi propongo oggi bella morbida condita con un sugo di salsiccia (questa volta davvero strepitoso perchè la salsiccia comprata al mercato era ancora più buona del solito).

Ingredienti per 4 persone:
  • 250 g di farina gialla bramata per polenta
  • 1 litro e mezzo di acqua bollente
  • sale
Per il sugo:
  • 1 litro di passata di pomodoro
  • 350 g di salsiccia
  • 1 cipolla
  • 1 costa di sedano
  • 1 carota
  • olio evo
  • 1 dado
  • 1 foglia di alloro
  • una noce di burro
Tritare cipolla, carota e sedano. Far soffriggere bene con dell'olio. Unire la salsiccia privata del budello e rosolare. Ora aggiungere la passata di pomodoro, 1 dado, 1 o 2 foglie di alloro e cuocere a fuoco basso per 35/40 minuti, girando di tanto in tanto.

Per la polenta mettere a bollire un litro e mezzo di acqua. Come prende bollore versare la farina della polenta a pioggia e un pizzico di sale. Mescolare con un cucchiaio di legno continuamente per....35/40 minuti! che muscoli che ci vogliono! XD
Una volta cotta versare nel piatti e condire con abbondante sugo di salsiccia e parmigiano grattugiato!

Muffin: Muffin all'uva passa


Muffin
Muffin all'uva passa

Ingredienti:
  • 240 g di farina
  • 130 g di zucchero
  • 100 g di burro
  • 2 uova
  • 150 ml di latte
  • 1 bustina di vanillina
  • mezza bustina di lievito per dolci
  • la scorza grattugiata di un limone
  • 2 manciate di uva passa
  • 1 pizzico di sale
In una ciotola mescolare burro fuso, zucchero e latte. Unire le uova e la scorza del limone. Poi farina, lievito, vanillina e sale (tutto setacciato). Ammollare l'uva passa in acqua calda, sgocciolarla e unirla all'impasto.
Riempire gli stampi da muffin sino a 3/4 dato che lieviteranno un po' durante la cottura. Infornare per 15 minuti a 180°.

sabato 4 febbraio 2012

Dolci: Torta rustica di mele



Dolci
Torta rustica di mele

Le torte di mele sono sempre buone e ce ne sono una grande varietà. Questa che vi propongo oggi l'ho trovata su un libro di cucina molto utile ("oggi cucino io") che ogni tanto sfoglio per cercare nuove idee. La torta l'ho preparata sabato pomeriggio insieme a mamma e siamo rimaste molto soddisfatte, giusto due modifiche alla ricetta originale e risultato assicurato! la torta rimane soffice e umido grazie alle mezze mele affondate nell'impasto che la rendono irresistibile!

Ingredienti:
  • 100 g di burro
  • 100 g di zucchero
  • la scorza grattugiata di un limone
  • 2 uova
  • 1 pizzico di sale
  • 220 g di farina
  • 5 cucchiai di latte
  • 1 bustina di lievito
  • 4 mele
  • succo di limone
  • zucchero di canna
Montare a crema il burro con lo zucchero e la scorza del limone. Unire le uova e continuare a montare.
Aggiungere farina setacciata, sale e latte. Per ultimo il lievito.
Foderare una teglia con carta forno. Versare l'impasto.
Sbucciare le mele, tagliarle a metà e levare il torsolo. Incidere nei due sensi sulla "calotta".
Sistemate me mezze mele nell'impasto. Spruzzare bene le mele con il succo del limone in modo che non anneriscano e che abbiamo quel sapore acidulo che le rende molto più saporite. Ricoprire la torta con una bella spolverata di zucchero di canna.


Infornare a 180° per 45-50 minuti. Se durante la cottura la parte superiore scurisce troppo ricoprite con la carta alluminio. Lasciare raffreddare e servire. Questa torta è ottima anche accompagnata da una pallina di gelato alla vaniglia!
Tutte le immagini e le foto presenti su questo sito mi appartengono.
Se le prendete SIETE PREGATI di citare la fonte!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...