lunedì 31 gennaio 2011

Antipasti: Sfoglie al parmigiano e aromi


Antipasti
Sfoglie al parmigiano e aromi

Ecco un'idea rapidissima per un antipasto da accompagnare magari con dei salumi, oppure da unire a una zuppa calda che in questa stagione ci sta sempre bene.
Si preparano come i cestini di parmigiano, ma senza metterli in forma e in più sono aromatizzati.
Questa ricetta l'ho presa dal blog "le chicche di chicca".

Ingredienti:
  • pangrattato
  • parmigiano grattugiato
  • pepe
  • prezzemolo
  • origano
  • menta
  • sale
Allora per le dosi tenete un rapporto 1 cucchiaio di pangrattato, 2 di parmigiano. Per le spezie abbondate per bene!
Mescolate il tutto.


Fate scaldare in un pentolino antiaderente un filo d'olio. Tenete la fiamma bassa e una forchetta a portata di mano, perchè per ogni sfoglia ci vorranno trenta secondi.
Versare un cucchiaio del composto nella padella e fare la forma di un cerchietto. Appiattire bene e con la forchetta o un cucchiaio rigirare la sfoglia non appena si colora. Altri due secondi dall'altro lato ed è fatta! Belle croccanti e saporite!

sabato 29 gennaio 2011

Dolci: Fragole con panna



Dolci
Fragole con panna

Cosa c'è di più buono di una coppa di fragole con una montagna di panna? sicuramente anche altro, ma per me si posiziona molto molto in alto! adoro le fragole!
E dato che ormai le fragole si trovano sempre (o quasi) ecco uno dei modi migliori per gustarle!

Ingredienti per 4 :
  • 500 g di fragole belle mature
  • zucchero
  • rhum
  • 200 ml di panna da montare
lavare e tagliare le fragole a pezzetti. Dividerle in 4 coppe. Spolverare su ognuna un po' di zucchero e se piace un goccio di rhum.
Lasciarle riposare in frigorifero in modo che facciano un po' di succo.


Montare la panna.


Con la siringa da dolci ricoprire le fragole con la panna, sbizzarritevi con le decorazioni.


Ed eccole pronte! un buon modo per mangiare insieme frutta e dolce!

Oscar ^_^





Oscar ^_^ Il più bel cane del mondo... per me ovviamente!

venerdì 28 gennaio 2011

Dolci: Strudel di mele



Dolci
Strudel di mele

Ingredienti:
  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • 2 mele
  • 1 manciata di uvetta
  • qualche gheriglio di noce
  • 2 cucchiai di marmellata
  • cannella
  • pangrattato
  • zucchero di canna (facoltativo)
Stendere la sfoglia. Spargere un po' di pangrattato sopra la sfoglia in modo che assorba un po' dell'acqua rilasciata dalle mele durante la cottura.
Sbucciare e tagliare le mele a pezzetti.
Ammollare l'uvetta in acqua calda.
Sminuzzare le noci.
Mescolare mele, uvetta, noci, cannella e marmellata.


Stendere il ripieno nella parte centrale dello strudel.


Richiudere e spargere un po' di zucchero di canna sulla superficie, così cuocendo caramella.
Bucherellare con la forchetta.


Infornare a 180° circa 25 minuti, sino a quando la sfoglia non è ben cotta.


Lo strudel ha un grosso problema. Non si fa in tempo a toglierlo dal forno che stranamente è già finito e restano solo le briciole!



mercoledì 26 gennaio 2011

Secondi: Arrosto ripieno di castagne mele e pancetta


Secondi
Arrosto ripieno di castagne mele e pancetta

Ingredienti:
  • 1 pezzo di tacchino con una tasca per inserire il ripieno, quindi deve essere abbastanza grande. Il mio pesava 1.2 kg circa
  • 1 mela
  • 6 prugne secche
  • 300 g di castagne pulite e bollite
  • 100 g pancetta a cubetti
  • 1 cipolla
  • pancetta a fette
  • 1 uovo
  • 1 dado
  • sale
  • pepe
Incidere le castagne e sbucciarle.
Farle bollire sino a che non diventano morbide.
Tagliarle a piccoli pezzi.
Sbucciare e tagliare una mela a pezzetti.
Tagliare le prugne.


In una ciotola mescolare le castagne, le mele, le prugne, la pancetta, l'uovo e sale e pepe.
Questo è il ripieno del tacchino.


Ora bisogna inserire il ripieno nella tasca del tacchino (fatevelo preparare già tagliato dal macellaio così sarà più semplice).
Premere bene in modo che il ripieno si compatti.


Richiudere la tasca con del filo da cucina.

Disponete delle fette di pancetta sopra l'arrosto. Con del filo da cucina compattate bene il tutto, dandogli una forma più carina.


Tritate una cipolla e fatela soffriggere con un po' di olio nella pentola a pressione. Aggiungere un filo di acqua e l'arrosto.
Fate cuocere 20/30 minuti a seconda della grandezza dell'arrosto da dopo che la pentola inizia a fischiare.


Se preferite potete cuocerlo anche nel forno a 200° per un'ora circa.

Una volta cotto tagliare il filo e tagliare l'arrosto a fette facendo attenzione a non fare fette troppo sottili se no il ripieno non rimane bene.

E ora non resta che servire tiepido!



Dramma!!!!

Dramma!!!
Ieri ero sul punto di montare i bianchi a neve per la torta di compleanno di mio nonno pere e cioccolato.
Prendo il mio splendido sbattitore elettrico, togliendolo dalla scatola, slego il filo e attacco alla presa. Accendo. Nessun rumore. Cambio presa circa cinque volte con una faccia sempre più demoralizzata. Mamma e nonno provano a maneggiarlo un po' ma non c'è nulla da fare! LO sbattitore mi ha abbandonata XD Proprio nel momento del bisogno, e poi vai a montare i bianchi a mano... che bello!

In ogni caso la torta è venuta bene... super morbida e cioccolatosa!



P.s. ho già un nuovo sbattitore che mi ha regalato mio nonno!

Muffin: Muffin alle carote (Camille)


Muffin
Muffin alle carote (Camille)

Eccomi qua dopo un po' di tempo a postare una ricetta dolce... ci vuole proprio visto il periodo di esami e la completa reclusione in casa! E cosa c'è di meglio di una merenda deliziosa e sana accompagnata da una tazza di the fumante? Nulla! e quindi ecco la ricetta dei muffin alle carote, che modestamente erano buonissimi, e molto simili alle Camille!!

Ingredienti per 14 muffin:
  • 2 uova
  • 200 g di carote
  • 280 g di farina
  • 160 g di zucchero
  • 80 g di mandorle sgusciate
  • 1 bicchiere di spremuta di arancia (o succo di arancia) che sono circa 100 ml
  • 1 pizzico di sale
  • 1 bustina di lievito
  • 1 bustina di vanillina
  • olio di semi q.b. (circa 80 ml)
Per prima cosa sbucciate le carote, lavatele e tagliatele a pezzetti.
Mettere nel mixer prima le mandorle e tritarle finemente e poi aggiungere le carote e tritare ancora.
Spremere 1 o 2 arance a seconda della grandezza, tenendo conto che deve risultare un bicchiere di spremuta. Se avete fretta o non avete arance va bene anche un bicchiere di succo di arancia.
Unire le uova, la farina, lo zucchero, il lievito, il succo di arancia il sale e la vanillina. Iniziare a mescolare (io ho fatto tutto con il mixer per fare prima ^_^) e lentamente aggiungere dell'olio di semi, circa mezzo bicchiere.
L'impasto dovrà risultare cremoso, non liquido.


Oliare gli stampi da muffin (io ho quelli di silicone che consiglio a tutti perchè non si appiccica mai nulla ^_^) e versare due cucchiai di impasto in ognuno.


Mettere in forno a 180°. Cuoceranno per circa 15 minuti... fate comunque la prova stecchino per essere sicuri! Verso metà cottura io ho aggiunto la granella di zucchero colorata per dare un tocco in più! Lasciare raffreddare e togliere dagli stampi!


Ed ecco i miei muffin... sono molto fiera perchè è venuta la montagnetta perfetta sopra ^_^


domenica 23 gennaio 2011

Primi: Fusilli con verdure al forno e philadelphia



Primi
Fusilli con verdure al forno e philadelphia

Cosa fare se avanzano un po' di verdure al forno speziate e saporite? Una bella pasta con l'aggiunta di crema al philadelphia.

Ingredienti:
  • 320 g di fusilli ( o altra pasta corta)
  • verdure miste al forno
  • 80 g di philadelphia
  • acqua di cottura
  • pepe
  • parmigiano
Lessare la pasta.
In un recipiente mettere il philadelphia con un mestolo di acqua di cottura della pasta e mescolare un po' per farlo sciogliere.


Scolare la pasta, versarla nel recipiente, unire le verdure e mescolare bene.
Spruzzata di pepe e parmigiano ed è pronta!

Per la ricetta delle verdure al forno controllare nella sezione contorni, o cliccare direttamente sul link negli ingredienti.

sabato 22 gennaio 2011

Dolci: Mele cotte


Dolci
Mele cotte

Ingredienti:
  • mele
  • zucchero
  • acqua
Partiamo subito col dire che questa non è alta cucina XD ma cosa fare quando con 40 di febbre non si riesce a buttar giù nulla e l'unica cosa un po' allettante sono le mele cotte?
Ecco qui il procedimento per preparare le mele cotte che a me piacciono tantissimo e non solo quando sono malata!

Per una sola mela servono 2/3 cucchiaini di zucchero e 1 bicchiere di acqua.
Pulire la mela, tagliarla a cubetti. In un pentolino versare 1 bicchiere d'acqua, lo zucchero e la mela.
Far cuocere a fuoco basso sino a che l'acqua non viene un po' assorbita, un po' evapora e le mele sono belle morbide! Travasare in un ciotolino ed è fatto ^_^


Se così nature non vi sembrano molto alettanti vi assicuro che con un po' di cioccolato fuso sopra (meglio se fondente) sono da leccarsi i baffi!

Riso e risotti: Timballo di riso wurstel e peperoni




Riso e risotti
Timballo di riso wurstel e peperoni

Ingredienti:
  • 350 g di riso
  • 8 wurstel piccoli
  • 1 peperone grande rosso o giallo
  • 4 cucchiai di passata di pomodoro
  • 1 cipolla
  • 50 g di formaggio emmental (o altro che fila)
  • 1 uovo
  • sale
Cuocere il riso e scolarlo ancora un po' al dente.
Tagliare i wurstel e il formaggio a pezzetti.
Mettere il peperone in una teglia in forno per 20/30 minuti. Farlo sfreddare leggermente e eliminare la pelle e poi tagliarlo a fettine.
Unire al riso 1 uovo, il peperone, wurstel e formaggio e la passata di pomodoro. Mescolare bene e disporlo in uno stampo da ciambella (va benissimo anche uno stampo di altra forma).
Premere bene.


Infornare per 15/20 minuti a 180°. Poi per 2 minuti in modalità grill. Il timballo è pronto.


Lasciate raffreddare leggermente e toglierlo dallo stampo.



Servire tiepido con il formaggio ancora un po' filante!

venerdì 21 gennaio 2011

Primi: Fregola con cozze


Primi
Fregola con le cozze

Ingredienti:
  • 300 g di fregola
  • 1 kg di cozze circa
  • prezzemolo
  • aglio
  • prezzemolo
  • pepe
  • acqua
Pulire bene le cozze, raschiando la peluria o alghette che sono attaccate sopra con un coltello.
Lavare in abbondante acqua. Se ci sono cozze con gusci rotti o sono già aperte: Via nel cestino.
In una pentola far dorare due spicchi di aglio tritato con un po' di olio. Aggiungere le cozze e lasciare cuocere per 15 minuti circa. Quelle che non si aprono buttatele... sempre meglio troppa prudenza che rischiare...

Lasciare qualche cozza con il guscio per decorare i piatti e le altre sgusciarle.
Far bollire dell'acqua e cuocere la fregola con le cozze con lo stesso procedimento che si usa per il risotto.
Versate in una pentola antiaderente le cozze sgusciate con un filo di olio. Unite la fregola e aggiungere l'acqua. Le cozze sono già salate di loro quindi consiglierei di non aggiungere sale. Al massimo assaggiate e aggiungete mezzo dado. Ma non dovrebbe servire.
Mescolare di tanto in tanto aspettando che si assorba bene l'acqua.
Quando la fregola è a cottura aggiungere una bella spolverata di pepe, di prezzemolo e poi servire.


giovedì 20 gennaio 2011

Primi: Pasta salmone e philadelphia


Primi
Pasta salmone e philadelphia

Ingredienti per 4 persone:
  • 320 g di trofie o pasta corta
  • 80 g di formaggio philadelphia
  • acqua di cottura (circa 1 mestolo)
  • salmone affumicato q.b
  • pepe
  • prezzemolo
Lessare la pasta.
In una padella far sciogliere il formaggio philadelphia con l'aggiunta di un mestolo di acqua di cottura.
Tagliare il salmone a pezzetti e aggiungerlo al formaggio facendolo saltare per un minuti solo per farlo colorare un po'.
Scolare la pasta, versarla nella padella, un po' di pepe e di prezzemolo e mescolate bene.
Una ricetta super veloce e gustosa per mangiare la pasta con il salmone che desideravo da un sacco. Il philadelphia formerà una cremina perfetta e delicata che si sposa a meraviglia con l'affumicato del salmone.


Primi: Penne alla crudaiola



Primi
Penne alla crudaiola

Ingredienti:
  • 320 g di pasta tipo pennette o altra pasta corta
  • 6 funghi champignon
  • Una manciata di pinoli
  • 1 zucchina
  • 2 pomodori non troppo maturi
  • olio
  • pepe
  • origano
  • menta
Lessare le pennette.
Nel Frattempo preparare il condimento.
Tagliate le zucchine a rondelle e poi a metà e fatele cuocere con un po' di olio in una padella. Quando sono ammorbidite un po' aggiungere i pinoli e farli saltare per un minuto. Spegnere il fuoco dato che il resto va aggiunto a crudo.
Tagliare i pomodori a cubetti. Pulire gli champignon eliminando il gambo e la pellicina di sopra del cappuccio. Tagliateli a fettine e aggiungere il tutto al condimento.


Pepate e aggiungete origano e menta.
Scolare la pasta. versare nel condimento. Mescolare il tutto e servire!

mercoledì 19 gennaio 2011

Biscotti: Chiacchiere a modo mio





Biscotti
Chiacchiere a modo mio

Mi sa che per riprendere inserirò la ricetta delle chiacchiere che ho ho fatto una settimana fa insieme al mio amore che le adora! Le foto le ho fatte dopo che si era pappato quasi metà del vassoio! Le chiacchiere, o Frappe o Bugie, sono dei dolci tipici del Carnevale che cambiano nome a seconda della regione dove vengono preparate. Sono fritte e poi cosparse di zucchero a velo, belle friabili che una tira l'altra! Sembra che questo dolce abbia un'origine molto antica, addirittura l'antica Roma dove venivano preparati nel periodo di Carnevale...Ecco le chiacchiere come si fanno a casa mia!

Ingredienti:
  • 500 g di farina
  • 3 uova
  • 100 g di zucchero
  • 50 g di burro
  • 1 bicchierino di marsala (dato che non lo avevo ho usato il Calvados)
  • 1 pizzico di sale
  • olio per friggere
  • zucchero a velo
Lavorare la farina, lo zucchero, le uova e l'uovo sbattuto, amalgamando prima con un cucchiaio e poi a mano. Unire un pizzico di sale e il marsala. Mescolare bene lavorando l'impasto in modo che diventi omogeneo e sodo.


Formare una palla e lasciare riposare in frigorifero per mezzoretta circa.

dividere l'impasto in 6 pezzetti circa. Appiattirli un po' con le mani e fare le sfoglie.
Io al posto del matterello ho usato direttamente a macchina per la pasta fatta in casa, molto più rapido.
Iniziare dalla larghezza più grande per passare alla seconda, verrà una sfoglia abbastanza sottile ma non troppo da rompersi.


Con la rondella seghettata fare delle strisce.


Mettere in una padella abbondante olio bollente e armarsi di un po' di pazienza. Io per friggerle tutte ci ho impiegato più di mezzora! Ma il risultato ne vale la pena e nel frattempo Marco mostrava di gradire mangiandone la metà *_*


Toglietele dalla padella con le pinze e lasciatele scolare dall'olio su della carta assorbente.


Una volta pronte cospargere con lo zucchero a velo!


Tutte le immagini e le foto presenti su questo sito mi appartengono.
Se le prendete SIETE PREGATI di citare la fonte!!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...